VIRTUAL LADY

Costruì la Virtual Lady nel 1997, fu un progetto per conto di un negozio che aveva un cliente che desiderava una moto custom completamente personalizzata. Su indicazione del committente, il motivo ricorrente della moto doveva essere “una goccia d’acqua”. tutte le parti della moto furono così modellate tenendo presente questa forma tondeggiante, fu un grande lavoro e mi diede grandi soddisfazioni. Nel 1998 la presentammo al Chopper & Custom Show di Padova, dove vinse il 1° premio al bike contest. Successivamente fu portata in concorso a Brighton in Inghilterra, anche lì sorprendentemente vinse il 1° premio, in quella occasione fu motivo di grande orgoglio ricevere i complimenti da parte del grande Arlen Ness.